Uomini Illustri

Alba Florio, poetessa, vincitrice di diversi e importanti premi letterari.

Antonio Imbesi, docente universitario presso l’Università di Messina, diede il nome “Scilla” ad un’erba da lui catalogata.

Vincenzo Paladino, ordinario di Letteratura italiana presso la facoltà di Lettere dell’Università di Messina, curatore dell’opera di Corrado Alvaro ed affermato critico letterario.

Nicola Florio, Magistrato, presidente Onorario Corte di Cassazione, Cavaliere di Gran Croce

Santo Bergamo, vescovo, arciprete di Scilla dal 1939 al 1969.

Rocco Minasi, sindaco e parlamentare

Carmine Pirrotta, pittore e scultore

Raffaele Piria, scienziato e chimico di fama internazionale.

Luigi Gullì, musicista

Giuseppe Zagari, medico e scienziato era considerato una delle più grandi figure della clinica medica italiana.

Giovanni Minasi, storico

Apollodoro di Scilla, medico che scrisse “De Vemis”.

Giuseppe Marino, pittore

Pino Romanò, pittore

Clara De Franco, poetessa e scrittrice

Mario Benedetto, pittore e incisore

Mariano Bovi, incisore

Giuseppe Piria, Cavaliere della Repubblica, Cavaliere di Malta, benefattore, illustre imprenditore

Antonio Ribuffo, è considerato il fondatore della Scuola dermatologica Romana, avendo formato intere generazioni di medici e dermatologi guadagnandosi la fama di scienziato e clinico di livello eccelso, riconosciuta in Italia e all’estero. È stato Direttore della Clinica Dermatologica dell’Università di Roma La Sapienza, ha inoltre ricoperto importanti cariche istituzionali quali Presidente della Società Italiana di Dermatologia e Venereologia e Segretario del Consiglio dei Clinici dell’Università La Sapienza di Roma.

Translate »