Manifestazioni ed eventi

  • Scaricavascio: manifestazione in onore di Sant’Antonio, scomparsa negli anni venti del novecento, in cui ragazzi di età compresa dai 15 ai 30 anni costituivano piramidi umane.
  • Corteo Storico Federiciano: nato nel 1997, è un evento che si tiene nell’ultima settimana di ottobre e rappresenta le attività più importanti svolte da Federico II a Melfi. Si celebra nei giorni di venerdì, sabato e domenica dell’ultima settimana di ottobre e si assiste al raduno dei falconieri di tutta Europa, gara di caccia con i falconi, danze e musiche medievali per le vie principali della città, il corteo dell’imperatore Federico II e dei suoi sudditi, la cerimonia di investitura di un cavaliere secondo il diritto normanno, il torneo medievale degli antichi casati di Melfi e, per concludere, degustazioni di Aglianico del Vulture e prodotti tipici di Melfi come castagne e salumi.
  • Sagra della Varola: dedicata alla castagna (varola in dialetto locale) si tiene da oltre 50 anni nel penultimo week-end di ottobre in Piazza Umberto I. Protagonista della festa è il tipico “marroncino di Melfi”. Oltre alle caldarroste, viene offerto l’Aglianico ed esposti prodotti a base di castagne, come dolci e gelati. Il tutto viene allietato da spettacoli, gruppi musicali e danze.
  • Festa dello Spirito Santo: conosciuta anche come la “Pasqua di Sangue”, ricorda il giorno della Pentecoste, quando ci fu l’assedio di Melfi da parte dei francesi nel marzo 1528 e il ritorno degli abitanti in città dopo il saccheggio con pellegrinaggio sul Monte Vulture, sfilata del corteo storico per le vie della città e spettacoli di sbandieratori e cavalieri in costume.
  • Notte del Brigante: ideata e realizzata dalla Associazione culturale “MEDITERRANEA 2000” rappresenta una occasione di confronto culturale per riesaminare le vicende drammatiche degli anni che seguirono l’Unità d’Italia, quando la repressione piemontese produsse nelle regioni meridionali condizioni di estrema povertà. L’evento pone i riflettori sul brigantaggio, visto come una forma d’insurrezione contro le misere condizioni di sfruttamento e sopraffazione che subirono i contadini in quegli anni.
  • Rally Puglia & Lucania: gara automobilistica su terra originalmente denominata Rally del Vulture che parte da Melfi e coinvolge altri comuni come Atella, Bella, Rapone, Rionero, Ruvo del Monte, San Fele e città di altre regioni come Lacedonia (Avellino) e Rocchetta Sant’Antonio (Foggia).Costituisce oggi il più importante evento sportivo della Basilicata avendo validità per il Campionato Italiano ed Europeo Cross Country Rally riservato ai Fuoristrada e per il Trofeo Rally Terra riservato alle vetture da corsa.
  • Festa delle Pannedduzze: celebrata l’8 dicembre, consiste nella distribuzione del tipico pane azzimo di origine albanese. Tutto ciò risale al momento dopo l’eccidio francese del 1528, quando la cittadina venne ripopolata da vari individui, tra cui una colonia di albanesi venuta a Melfi per un editto dell’imperatore Carlo V. La colonia introdusse questi piccoli pani azzimi, distribuiti durante la messa.
Translate »